Agevolazioni ISEE basso reddito 2018

Comment

Approfondimenti

Agevolazioni ISEE basso reddito 2018

Come forma di sostegno per quei nuclei familiari economicamente svantaggiati, lo Stato garantisce una serie di prestazioni per aiutare le famiglie più disagiate, si tratta di una serie di agevolazioni ISEE famiglie a basso reddito 2018. Tra le misure previste dalla Legge di Bilancio figura l’assegno di maternità, un bonus che può essere richiesto allo stato attraverso l’invio della relativa domanda da presentare per via telematica all’INPS entro 6 mesi dalla nascita del bambino ma anche in caso di adozione o di affidamento, dalla data di ingresso del minore in famiglia. Le famiglie possono anche richiedere l’assegno di maternità 2018 direttamente al proprio Comune di residenza, la domanda va presentata entro 6 mesi dalla nascita del figlio e dalla sua entrata in famiglia se adottato o preso in affido; possono accedere a questo tipo di agevolazione anche alle mamme extracomunitarie che, entro 6 mesi dalla nascita del bambino, la domanda deve essere presentata allegando il permesso soggiorno. Per sostenere il reddito familiare lo stato propone gli assegni familiari che spettano a lavoratori dipendenti e pensionati con un reddito ISEE basso, si deve rispettare un tetto massimo che viene scandito da specifiche fasce reddituali. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di https://www.guidafisco.it/famiglie-basso-reddito-bonus-contributi-sostegno-1192.

Altri esempi di bonus per famiglie numerose

agevolazioni ISEE basso reddito

agevolazioni ISEE basso reddito

Tra gli altri tipi di bonus che vengono riconosciuti ai nuclei familiari con reddito basso ed alle famiglie numerose  bisogna segnalare la domanda per i figli a carico: aumenta dal 2019, il limite di reddito per essere considerati figli a carico: 4.000 euro fino a 24 anni e 2.840 euro per quelli con 25 anni di età. Inoltre le famiglie con più di 3 figli possono richiedere l’assegno nucleo familiare che viene concesso dal Comune, oltre al reddito basso un altro requisito da rispettare consiste nella presenza di 3 figli minorenni in famiglia, questa agevolazione fiscale può essere richiesta rivolgendosi ad un ufficio CAF o direttamente sul sito dell’INPS, il bonus viene stanziato direttamente dall’Istituto ma solo se la domanda è presentata entro il 31 gennaio dell’anno successivo per il quale si fa domanda per l’agevolazione. Per quanto riguarda il Bonus famiglie numerose 2018 va detto che si può accedere a tale agevolazione richiedendo la carta famiglia 2018: una tessera sconti richiedibile esclusvamente dalle famiglie con almeno 3 figli minori a carico ed un reddito ISEE inferiore a 30mila euro. A questi bonus si possono aggiungere altre forme di sostegno per le famiglie con reddito basso quali: riduzione della retta asili nido ed altri servizi di tipo educativo che si rivolgono al mondo dell’infanzia, si contempla anche la riduzione della retta delle mense scolastiche; riduzioni delle tasse universitarie e del diritto allo studio; istituzione di borse di studio; servizi socio-sanitari presso l’abitazione e domicilio; dentista sociale in caso di reddito ISEE inferiore a 8.000 euro; sconti telefono, luce, gas, acqua.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.