Liminazione dell’area straordinaria: conto economico

Comment

Approfondimenti

Liminazione dell’area straordinaria: conto economico

In seguito alle novità introdotte dal D.Lgs. n. 139/2015, nel conto economico non deve essere segnalata l’indicazione degli oneri e dei proventi straordinari, una misura prevista a partire dal 2016 che propone una liminazione dell’area straordinaria. Ciò ha portato ad una riclassificazione di queste componenti di reddito che sono state inserite tra le voci ordinarie di costi e di ricavi del conto economico, una misura che ha determinato come conseguenza delle dirette influenze sui risultati operativi delle società. Le modifiche apportate dal decreto in riferimento alla struttura dello schema di conto economico è stata evidenziata una sostituzione della precedente disposizione che richiedeva in nota integrativa l’informativa sulla composizione delle voci straordinarie, una nuova indicazione che fa riferimento ai costi ed ai ricavi di entità o di incidenza eccezionale. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di http://www.ipsoa.it/documents/fisco/imposte-dirette/quotidiano/2017/02/07/conto-economico-eliminazione-della-sezione-straordinaria-profili-fiscali.

Quali effetti hanno avuto le modifiche

liminazione dell'area straordinaria

liminazione dell’area straordinaria

Queste variazioni sono state apportate per rispondere meglio al prncipio della semplificazione con lo scopo di assicurare una maggiore omogeneità dei bilanci relativi ad esercizi finanziari, dal momento che di frequente, la distinzione tra gestione ordinaria e straordinaria in passato veniva lasciata alle valutazioni del redattore del bilancio, si è fatto così un passo verso il processo di allineamento della normativa con quella dei principi contabili internazionali. Come conseguenza di tali modifche sono sorti edi dubbi per quanto riguarda la corretta qualificazione dei costi e dei proventi che precedentemente venivano segnalati nella specifica sezione che facea riferimento alle categorie di costi e ricavi straordinari (OIC 12) quali: oneri, plusvalenze e minusvalenze che scaturiscono da operazioni con rilevanti effetti sulla struttura aziendale; plusvalenze e minusvalenze derivanti dalla stessaalienazione di immobili civili e d ialtri beni non strumentali allo svolgimento della specifica attività produttiva e che non riguardano la gestione finanziaria; plusvalenze e minusvalenze da svalutazioni e rivalutazioni di natura straordinaria; sopravvenienze attive e passive che derivano da fatti naturali o da fatti estranei alla gestione dell’impresa; componenti di reddito concernenti esercizi solti in precedenza; componenti straordinari derivanti da mutamenti nei principi contabili adoperati; imposte relative ad esercizi precedenti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.