Reddito agricolo dichiarazione

Comment

Approfondimenti

Reddito agricolo dichiarazione

In base a quanto previsto dall’articolo 32 Tuir si definisce reddito agrario la “parte del reddito medio ordinario dei terreni imputabile al capitale d’esercizio e al lavoro di organizzazione impiegati, nei limiti della potenzialità del terreno, nell’esercizio di attività agricole su di esso”. Il reddito derivante dai terreni va a formare il reddito imponibile ai fini Irpef delle società in nome collettivo ed in accomandita, che esercitano attività agricole, anche se sussiste l’opzione per la tassazione fondiaria; rientra nella definizione di reddito agrario anche il reddito derivante dall’attività agricola sul fondo. Possono essere considerate agricole le seguenti attività: le attività inerenti la coltivazione del terreno e la silvicoltura; l’allevamento di animali con mangimi ottenibili per almeno un quarto dal terreno e le attività dirette alla produzione di vegetali attraverso l’uso di strutture fisse o provvisorie se la superficie destinata alla produzione viene coltivata per almeno la metà del terreno su cui si irradia la produzione. In base al decreto del Ministro dell’economia e delle finanze su proposta del Ministro delle politiche agricole e forestali determinano il reddito agrario anche quella serie di attività dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione, anche se non si svolte sul terreno, di prodotti che si ricavano dalla coltivazione del fondo, del bosco o dall’allevamento di animali. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di https://www.fiscoetasse.com/domande-e-risposte/10004-come-si-determina-il-reddito-dell-imprenditore-agricolo.html.

Dichiarazione dei redditi

reddito agricolo

reddito agricolo

Nello specifico i redditi agrari devono essere indicati nel modello 730 o nel modello Unico dai proprietari o da chi possiede terreni sul territorio dello Stato con enfiteusi, usufrutto oppure altro diritto reale, si tratta di terreni iscritti in catasto con attribuzione di rendita. Devono essere dichiarati i redditi agrari da parte degli affittuari che esercitano delle attività agricole nei fondi in affitto ma anche da parte di un associato nei casi di conduzione associata. Il reddito agrario deve inoltre essere dichiarato dal titolare di un’impresa agricola individuale come anche dal titolare dell’azienda coniugale non gestita in forma societaria che conduce il fondo; invece i redditi agrari non devono essere dichiarati dal titolare della nuda proprietà in caso di usufrutto oppure altro diritto reale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.