Rendita Integrativa Temporanea Anticipata: a chi spetta

Comment

Approfondimenti

Rendita Integrativa Temporanea Anticipata: a chi spetta

L’anticipo della pensione che prevede la possibilità di poter uscire dal mondo del lavoro a partire dai 63 anni e 7 mesi (fino a 3 anni prima rispetto alla normale età pensionabile) contempla come opzione la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA): una misura che consente di scegliere come forma totale o parziale di copertura dell’anticipo la propria pensione integrativa. Nello specifico nel caso di  pensione anticipata, si può ricorrere alla Rendita Integrativa Temporanea Anticipata utilizzando i soldi della pensione privata  evitando la richiesta di un prestito bancario, o di ridurre la cifra totale. Dal 1°maggio 2017 in via sperimentale fino al 31 dicembre 2018, i soggetti aderenti in possesso dei requisiti necessari hanno diritto a richiedere la forma di previdenza complementare. Per altre notizie si rimanda alla lettura di http://www.arcaonline.it/previdenza/lavoratori-e-privati/RITA.html.

Le condizioni per accedere a tale misura

Rendita Integrativa Temporanea Anticipata

Rendita Integrativa Temporanea Anticipata

In genere, la rendita dai fondi di pensione integrativa può essere ottenuta dopo che il contribuenete ha maturato i requisiti della pensione di vecchiaia; in poche parole con questa misura chi ha una previdenza integrativa non è costretto ad aspettare la pensione pubblica, ma può beneficiare del reddito ponte prima di giungere alla pensione di vecchiaia. Bisogna però trovarsi nella condizione adeguata per cui possono accedere alla Rendita Integrativa Temporanea Anticipata i soggetti over 63, ossia i nati tra il 1951 ed il 1953, a cui mancano 3 anni e 7 mesi per la pensione di vecchiaia, i quali hanno maturato almeno 20 anni di contributi, inoltre è necessaria l’adesione ad un fondo di previdenza integrativa. La Rendita Integrativa Temporanea Anticipata prevede che il capitale che compone la previdenza integrativa venga adoperato integralmente oppure in parte, per coprire da 1 a 3 anni di anticipo della pensione. L’erogazione della Rendita Integrativa Temporanea Anticipata che risulta essere soggetta a tassazione agevolata, avviene dopo l’accettazione della richiesta da parte del fondo pensione aperto Arca Previdenza e fino alla maturazione del diritto alla pensione di vecchiaia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.